Videogiochi scelti per te: Spiderman, Mario Tennis e Tokio XTreme Racer 2

Spiderman arriva su Play Station

Finalmente l’Uomo Ragno arriva su Play Station in grande stile. Tutte le caratteristiche che hanno reso famoso Spidey sono presenti anche nel gioco. L’Uomo Ragno può arrampicarsi su qualsiasi superficie, usare ragnatele e picchiare nemici di ogni tipo nei modi più esagerati. Spider-man è perfetto anche dal punto di vista della trama, difatti incontrerete Carnage, Mysterio, il Dottore Octopus, la Torcia Umana e il Punitore e tantissimi altri eroi. Anche i dialoghi sono molto appropriati. Abbiamo una varietà di ambienti che è veramente molto notevole e anche la grafica è sopra la media. I controlli sono semplici e immediati. L’unico difetto riguarda l’angolazione della telecamera solo in certi punti del gioco. Spider-man è veramente un capolavoro e merita la vostra attenzione.

Mario tennis

Dopo il fantastico Mario Golf arriva il bellissimo Mario Tennis. Grazie all’abilità degli sviluppatori nel creare giochi semplici, immediati e colorati, i titoli per Nintendo sono il massimo. In Mario Tennis tutti i colpi a disposizione dei personaggi vengono infatti eseguiti utilizzando 2 soli tasti. Dietro l’apparente semplicità si nasconde però una giocabilità di alto livello. Difatti non potete pensare a quante cose farete con i soli 2 tasti. Mario Golf è pieno di avvincenti modalità e il sonoro è il punto forte di questo gioco.

Tokio xtreme racer 2

Il gioco consiste in una serie di gare di velocità sulle autostrade di Tokio. Dovrete sfidare gli altri piloti lampeggiando con gli abbaglianti e consumare la loro “energia” restando in testa il più possibile. Ma la cosa non è certamente facile anche perché bisogna preoccuparsi del lento traffico cittadino e del percorso. Naturalmente potrete investire i crediti guadagnati con le vittorie per migliorare la macchina o per comprarne altre. Il guaio è che quando non si gareggia si è costretti a vagare a lungo per la città senza un motivo preciso, annoiandosi mortalmente.


Informazioni tratte dal giornalino scolastico “Medio” del 7 Novembre 2000