Ritorna il vecchio Catania: Genoa vince 3-1Malgrado una prestazione decente, i rossazzurri crollano in casa

Calcio, Serie B: Il Catania ieri sera ha perso 3-1 in casa contro il Genoa: al rigore segnato da Milito (4′, per fallo di mano di Paolo Bianco), ha risposto Marco Ferrante che ha girato in rete un assist di Maurizio Anastasi (14′); chiudono la partita le reti di Stellone (45′) e Makinwa (81′). Sono accorsi all’evento quasi 10000 tifosi. Tra le due formazioni, era la partita ufficiale numero 43, a Catania la numero 22. È la prima volta che il Genoa espugna per 1-3 il Massimino: precedentemente aveva vinto 1-2 (stagione 72/73 e 83/84) e 1-4 (84/85). I rossoblù vendicano la disfatta (sempre per 1-3) maturata al Marassi l’anno scorso: era il 2 novembre 2003 (12a giornata di campionato) e segnarono al 46′ Caccia, al 54′ Giuseppe Mascara e al 71′ e 90′ Gennaro Delvecchio. Colantuono presentò questa formazione: Squizzi, Diliso, Monaco, Stendardo, Giallombardo, Fini, Grieco (69′ Delvecchio), Firmani, Mascara, Oliveira (84′ Sturba), Šedivec (84′ Della Rocca).
Il Catania non perdeva 3-1 in casa dal 29 ottobre 2000: Catania-Giulianova 1-3 (la rete catanese porta la firma di Massimo Cicconi al 72′).
Questa è la formazione schierata da mister Sonetti: Pantanelli, Mariniello, Bianco, Fresi, Lo Monaco, Miceli, Anastasi, Walem (84′ Messera), Caserta (68′ Vugrinec), Bruno (76′ Kanyengele). Per Bruno, Ferrante e Mariniello è stata la decima partita di campionato con il Catania. Ferrante ha segnato la sua terza rete in campionato con la maglia rossazzurra.
Il Catania ha perso la seconda partita consecutiva in casa: non succedeva dalla stagione 1999-2000, quando i rossazzurri persero in casa il 15 dicembre 1999 per 2-3 contro l’Ascoli (con queste reti: 43′ e 50′ Amore, 52′ Riccardo Zampagna, 87′ Frati, 90′ Igor Marziano) e il 23 dicembre per 0-2 contro l’Ancona (12′ e 40′ Albino).